Condividi con:

jamon-serrano-gran-reserva-resti-sanchez

L’esportazione di prosciutto spagnolo all’estero cresce piano piano ogni anno.

In Messico già al 2010 arrivavano dalla Penisola Iberica circa 630 tonnellate di prodotto, un 40% di più per quanto riguarda all’anno scorso, e cioè, il 2009.

Secondo le dichiarazioni dal direttore commerciale messicano Andrés Guajardo Garza, la vendita di prosciutto crudo al paese latinoamericano si elevano a giugno e settembre, per causa della festività del Padre e del mese della Patria. Come sempre a Natale la vendita di prosciutto si eleva moltissimo, fino al 100% secondo Guajardo.

La produzione locale di prosciutto crudo in Messico è inferiore alla quantità di prodotto importato dalla Spagna, perché risulta sempre più economico portarlo da fuori, comunque le aziende messicane cercano che il prodotto sia della miglior qualità, mantenendo la qualità e la denominazione d’origine del prodotto originale.

Dal lato spagnolo c’è Miguel Sanz, direttore del consorzio del prosciutto iberico serrano. Lui ci dichiara che Messico è il secondo mercato più importante per il prosciutto crudo spagnolo, superato soltanto dagli Stati Uniti d’America, il settimo nella scala mundiale. ‘In Messico si consumono ancora soltanto 500 grammi di prosciutto per testa all’anno, mentre in Spagna la cifra sarebbe di 5 chili all’anno per capita.’

L’esportazione di prosciutto crudo spagnolo a Messico cresce
Condividi con:
Contattaci con whatsapp