Condividi con:

cerdo mucosidad gastrica

I scienziati pensano di aver scoperto in abbondanza una sostanza nella mucosità di cui si ricopre lo stomaco dei maiali denominata ‘mucina’, e che si usa molto spesso come antivirale. Questa sostanza potrebbe essere utilizzata nell’igiene personale o come ingrediente in diversi farmaci profilattici per pervenire molte malattie.

Secondo le dicchiarazioni di Katharina Ribbeck ed altri suoi collegui nella rivista scientifica ‘Biomacromolecules’, la prima zona di difesa al sistema immunologico dell’organismo umano è la mucosità che ricopre ad esempio l’interno del nasso, la bocca e la vagina. Li si trovano dei microbi che causano malattie come l’AIDS o l’influenza prima di causare l’infezione.

Questo significa che i microbi della mucina si potrebbero utilizzare come agenti antivirali in molti prodotti, purtroppo non sono molte le fonti da dove estrarre la sostanza per commercializzarla in quantità industriali, dato che oggigiorno si prende soltanto dal latte materno.

É per quello che gli scienziati studiano la possibilità di utilizzare la mucina presente nella mucosità gastrica alle parete dello stomaco dei suini, che si usa ormai per fare ad esempio la salvia artificiale, per fabbricare questi agenti antivirali.

Oltre all’utilità come prodotto per guarire dalle mallattie (bloccando i virus dell’influenza oppure quello del papiloma umano che causa alcuni tipi di cancro, ecc.), i ricercatori cercano di aggiungere la mucina sui prodotti come il dentifricio, i collutori buccali, i lubrificanti genitali oppure come le pomate per prevenire degli infezioni causate da virus.

Del maiale ne sfruttiamo tutto… anche la sua mucosità gastrica
Condividi con:
Contattaci con whatsapp